Leonardo Dingi Opere: Carbonio e Silicio | Nuova mostra collettiva per Artefiera 2019

Carbonio e Silicio

19 artisti parteciperanno ad “allestire”  parte dei silenziosi corridoi e biblioteche  della scuola Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri Crescenzi-Pacinotti-Risani, in via Saragozza n.9 a Bologna in occasione della notte bianca di Arte Fiera il 2 febbraio 2019.

Luoghi nei quali è conservata la memoria dei secoli scorsi, dagli animali impagliati a strumenti di scienze; decadenti, seri, zoppicanti nel bilanciare la sobrietà, l’esigenza e la trascuratezza, provocando un fascino dal quale emerge solo incanto.

Non sconvolgeremo questo luogo così perfetto nel suo gusto anomalo, scialbo e meticoloso, ma lo cavalcheremo  intervenendo sopra di esso senza molto spostare.

Su questo cadavere vogliamo pensare al tema del passaggio inevitabile degli uomini e delle ere, attenzione e attrazione della morte, passaggio indispensabile, ma come l’anima trapassa dal corpo ai piani più sottili e poi ancora nei corpi, ci sarà un tempo che trapasserà dalla nostra manifestazione di carbonio a quella di silicio e sarà vero che ci siamo autocrati.

Ma la domanda è, in questa spirale dove tutto torna, se dal silicio poi si ripassa al carbonio, il dubbio è che una terza situazione li colleghi, quella della quale abbiamo perduto traccia e forse temiamo più di tutto, i cristalli potrebbero saperne qualcosa.

In questo giorno si festeggia Brigid,  divinità celtica dei tre fuochi: quello dei fabbri, dei poeti e della guarigione, come le suore di un tempo in 19, gli anni che serve alla luna per tornare sui suoi passi, terremmo acceso il FUOCO.

Artisti partecipanti per ordine di nome proprio

Aldo Grazzi

Costanza Candelolo

Edoardo Ciarelli

Enrico Levrini

Eva.ma

Filippo Cecconi

Giovanni Copelli

Giulia Poppi

Leonardo Dingi

Mattia Pajè

Marcello Spada

Margherita Scarano Apolito

Monica Claudio Cuoghi Corsello

Nicola Melinelli

Niccolò Morgan Gandolfi

Paolo Bufalini

Pierpaolo Campanini

Vincenzo Simone

Kira

 
Cuoghi Corsello
3339688139

Nuovo lavoro per prossima esposizione – Leonardo Dingi | Opere

I volti sono sempre al centro della mia attenzione.

Gli artisti che preferisco hanno sempre i volti, gli occhi al centro del loro modo di esprimersi. In questo caso ho riparato questa vecchia stampa su carta stracciata con l’onnipresente filo rosso e ho sentito di enfatizzare, drammatizzare e sdrammatizzare lo sguardo con due cerchi rossi. Il rosso è il colore della vita, della morte. Il filo cuce, ripara, ma deve passare attraverso buchi per essere efficace. Come sempre nella mia vita cerco le riparazioni, gli aggiustamenti, la sofferenza e la rinascita.

Leonardo Dingi – Opere

A settembre scorso il Museo Guatelli di Parma ha ospitato una mostra personale di Leonardo Dingi, un progetto artistico, ma anche estetico, etico ed artigianale che getta le basi nella passione per il riuso, ma diventa “un’esaltazione della bellezza delle singole cose, sfruttando il loro essere vissute, frammentate, lacerate e bruciate, attraverso processi di trasformazione minimi, ma il cui effetto estetico è molto profondo” (cit. Juri Giordani, curatore della mostra).